Thanksgivin’ breakfast. Pan di zucca o panettone?

Thanksgivin’ breakfast. Pan di zucca o panettone?

A metà tra il Thanksgiving Day, dove la zucca non può mancare, e la colazione di Natale, che per noi è con il panettone, una riedizione di un classico raccontatovi un anno fa, ovvero il pan di zucca.
PAN_ZUCCA_NATALE_1
Che quest’anno vi presentiamo in versione arricchita e pseudo-natalizia con uova, burro, uvetta e canditi (rigorosamente homemade).

Tutte le caratteristiche del pan di zucca sono mantenute intatte, quindi morbidissimo e con la forma a spicchi, semplicemente un po’ più invernale e natalizio.

Se volete potete anche realizzarne una versione salata che potrà accompagnare l’aperitivo o il pranzo di Natale, diminuendo lo zucchero (saranno sufficienti 30 g) e unendo all’impasto spezie, erbe aromatiche tritate (la salvia, ad esempio, con la zucca ci sta benissimo), ma anche noci o cubetti di pancetta che con la zucca si abbinano bene.

P.S. Negli Usa dove i dolci (anche lievitati) alla zucca sono molto popolari, esistono in commercio panettoni alla zucca; abbiamo dato un’idea ai pasticceri e fornai italiani?

PAN_ZUCCA_NATALE_3
ingredienti

farina 0 400 g
farina Manitoba 100 g
zucca con la buccia 350 g (per avere circa 200 g di purea di zucca)
zucchero semolato 180 g
latte tiepido 80 g
uova 2
burro 10 g + 80 g
lievito di birra fresco 10 g
sale 7 g
uvetta 80 g
scorze d’arancia candite 80 g
(eventuali) spezie preferite
+
spago da cucina
rametti

preparazione
Lavare e tagliare la zucca a cubetti, metterla in una stagnola tipo cartoccio con 10 g di burro ed eventuali spezie e il sale, e far cuocere a 180° per circa 20/25 minuti. Una volta cotta, togliere eventuale acqua e ridurre in purea con il mixer.

Far rinvenire l’uvetta in un po’ di acqua calda e tritare le scorze d’arancia a cubetti.
Mescolare la farina con il lievito sbriciolato, la purea di zucca ormai intiepidita, le uova, il latte e successivamente, quando l’impasto si è già formato, il burro a t° ambiente.
Impastare per circa 5 minuti fino a ad ottenere una palla morbida e liscia.

Far lievitare nel forno spento con la luce accesa in una ciotola unta coperta con pellicola alimentare fino a triplicare di volume (1,5/2 ore)
Quando l’impasto è ben lievitato: unire l’uvetta, i canditi a cubetti e formare o una zucca di pane grande (ca. 800g) oppure 2 più piccole (come nel mio caso) oppure ancora 12 panini (ca. 60/70 g l’uno).
Per dare alla pagnotta la forma di zucca usare dello spago da cucina oliato con cui fare 4 intrecci per così ottenere 8 spicchi e legare sopra a mo’ di pacchetto regalo.

Mettere le pagnotte sulla teglia coperta da carta forno e far lievitare per circa 1 ora coperto con un canovaccio.
Prima di infornare, mettere al centro delle pagnotte un rametto precedentemente bagnato
Infornare in forno caldo a 200° per 10 minuti (mettendo una ciotolina con dell’acqua o 3 cubetti di ghiaccio sul fondo del forno per assicurare la giusta umidità e vapore) poi abbassare la temperatura a 180° e procedere la cottura per altri 25 minuti circa fino a quando il pane assume un bel colore dorato.

Una volta sfornato, tagliare subito il filo da cucina nelle varie giunture, che si staccherà facilmente. Fare raffreddare bene su di una gratella prima di gustarlo; una volta freddo, conservare in un sacchetto di carta da pane avvolto in uno strofinaccio da cucina in cotone.
PAn_ZUCCA_NATALE_2