Torte di compleanno: Frozen e n° 5

Torte di compleanno: Frozen e n° 5

Ormai è una tradizione.
Quella di condividere con voi le torte di compleanno che preparo per la mia Celeste.
Siamo arrivati al quinto compleanno e le torte inizia a sceglierle lei.
O meglio lei sogna: in quelle torte vorrebbe mettere tutti suoi personaggi del cuore, da Elsa di Frozen a Bing fino a Paw Patrol.

Il risultato è un compromesso tra le velleità della festeggiata e le competenze del sottoscritto, non propriamente un cake designer. Di torte quest’anno ne ho realizzate due: una per i festeggiamenti con la famiglia e i cugini, la seconda per la cena di compleanno con le due amiche del cuore, due quasi sorelle, e le loro famiglie.

Torta Frozen

La torta ispirata a Frozen (II) è un semplicissimo pan di spagna farcito che gioca sull’accostamento di un frosting pannoso (ma senza panna) a base di mascarpone, ricotta e creamcheese al limone. I Paw Patrol nella loro Paw Mission spesso mangiano la gelatina di limoni e quindi uno strato doveva essere a base di marmellata di limone, mentre il secondo una crema pasticcera con molto limone. A decorare dei fiocchi di neve di meringa e una pioggia di farina di cocco che, oltre a ricordare molto la neve, con limone e cream-cheese frosting ci sta molto bene.

Di seguito ingredienti ed esecuzione.

Ingredienti

Pan di Spagna
uova 3
zucchero 100 g
farina 75 g
maizena o fecola di patate  25 g
scorza di un limone

Crema pasticcera
uovo 1
cucchiai di zucchero 2 (40g)
cucchiai di farina 2 (35g)
latte 200 ml
limoncello 1 bicchierino (50 ml)
scorza di un limone

Bagna
acqua 100 ml
zucchero semolato 50 g
scorza di limone
limoncello
1 bicchierino (50 ml)

marmellata di limoni 300 g

Frosting

mascarpone 250 g
ricotta vaccina 250 g
philadelphia ® o altro formaggio spalmabile 80 g
zucchero a velo 80 g

Meringhe
albumi 100 g (ca. 3)
zucchero a velo 200 g di
qualche goccia di limone
un pizzico di sale

Preparazione basi

Per il pan di spagna prendere tre uova a temperatura ambiente e sbattere con lo zucchero con le fruste o in planetaria per 15/20 minuti fino a che il composto è bello spumoso e muovendo le fruste il composto sembra scrivere. Aggiungere in più riprese la farina setacciata insieme alla fecola o alla maizena, mischiando dal basso in alto senza smontare, aggiungere le scorze grattugiate del limone e versare in una teglia (diametro 18/20) imburrata e infarinata. Far cuocere per 35/40 minuti in forno statico a 180°. Fare la prova di cottura con lo stecchino, togliere dal forno e lasciare riposare, meglio se una notte intera.

Per la bagna far sciogliere lo zucchero nell’acqua sul fuoco, aggiungere il limoncello e far bollire per qualche minuto per far evaporare l’alcool. Togliere dal fuoco e far raffreddare.

Preparare la crema pasticcera: sbattere con la frusta lo zucchero con l’uovo fino per qualche minuto, aggiungere la farina. A parte far scaldare il latte con la scorza di limone e il limoncello, unirlo al composto di uova, zucchero e farina; far addensare sul fuoco, sempre continuando a mescolare con la frusta. Una volta pronta, farla raffreddare bene prima di utilizzarla; meglio coprirla con della pellicola trasparente a contatto con la crema e riporla in frigo qualche ora.

Far sciogliere in un pentolino la marmellata di limoni con un cucchiaio di acqua o di limoncello.

Assemblaggio

Assemblare la torta, tagliandola in tre strati di simile spessore e inzupparli man mano con la bagna servendovi di un pennello o di un cucchiaio. Spalmare sullo strato più basso la marmellata di limoni, tenendovi a un cm dal bordo; posizionare il secondo strato, bagnarlo e spalmare la crema pasticcera. Posizionare il secondo strato e bagnarlo.

Sbattere ricotta, mascarpone e formaggio spalmabile con lo zucchero a velo e mezzo cucchiaino di estratto di vaniglia. Spalmare il composto sopra e di fianco lasciando il segno delle spatolate.

Rifinire con le meringhe – sul fianco e sopra – e spargere sopra la farina di cocco a mo’ di neve.

Se non sapete come fare le meringhe, qui avete una ricetta. Potete farle a forma di dischetti o anche di fiocchi di neve con una sac a poche dalla punta fine, ma attenzione a maneggiarle, sono fragilissime.

[In una ciotola di acciaio mettete l’albume, qualche goccia di limone e il sale; sbattete con le fruste elettriche meglio se avete una planetaria. Appena l’albume diventa gonfio e spumoso aggiungete a cucchiaiate lo zucchero setacciato precedentemente. Il composto sarà pronto quando capovolgendo la ciotola rimarrà sul fondo. Inserite le meringhe nel forno caldo ventilato a 50°e lasciatele asciugare per un’ora, lasciando lo sportello un poco aperto. Quindi togliete la teglia dal forno, aspettate circa mezzo minuto e cercate di prendere una meringa, se si stacca facilmente allora è pronta altrimenti fate asciugare qualche altro minuto.]

Torta n° 5

Questa non è nient’altro che un salame di cioccolato a forma di cinque. Pochissimi ingredienti e un velo di crema spalmabile alle nocciole per fissare i confetti colorati. L’unica parte un po’ lunga (e noiosa), ma per nulla complicata, è proprio il posizionamento dei confetti: ma il risultato finale molto scenografico – e la soddisfazione del festeggiato/a – vi ripagheranno ampiamente.

Ingredienti

Biscotti secchi (tipo Ora Saiwa o Petit Beurre) 250 g
Burro 125 g
Cacao amaro 30 g
Crema spalmabile 250 g (3 cucchiai abbondanti) + quella per il rivestimento superficiale
Confettini colorati (tipo Mini Smarties ®) ca. 100 g (oppure 8 scatoline)

Preparazione

Sbriciolare i biscotti, mettendoli in un sacchetto di plastica per alimenti e passando sopra un matterello oppure con un robot da cucina attivato ad intermittenza.

Mettere i biscotti sbriciolati in una ciotola e amalgamarli al burro fuso. Aggiungere il cacao e la crema di nocciole e mescolare fino ad ottenere un composto di biscotti ben amalgamato e leggermente appiccicoso.

Modellare su un vassoio o su un tagliere (bianco) con l’impasto il numero scelto, aiutandovi anche con il retro di un cucchiaio per compattare bene il tutto. Coprire il salame con della pellicola per alimenti, compattandolo ulteriormente usando le mani.

Mettere il salame a rassodare in frigo per circa 3 ore o in freezer per un’ora.

Trascorso il tempo di riposo, tirare fuori dal frigo il salame, rimuovere la pellicola trasparente e ricoprirlo interamente con un sottile strato di crema alle nocciole. Decorare a piacere con i confetti colorati: strisce diagonali o quello che preferite.

Un pochino di nuovo in frigo e il dolce è pronto da tagliare e mangiare. Se come me lo servite a fine pasto, accompagnatelo con un ciuffo di panna montata o una pallina di gelato fior di latte.