Pasticceria Orsucci e ancora (ottime) colazioni fuori zona a Torino.

Pasticceria Orsucci e ancora (ottime) colazioni fuori zona a Torino.

Ancora una volta usciamo dal centro di Torino per fare colazione.
Un’ottima colazione.

ORSUCCI_1
Superate il parco Dora, amato ma noi designer/architetti/urbanisti per quello che evoca in una bellissima atmosfera post industriale, e vi trovate in via Borgaro a qualche metro dalla Pasticceria Orsucci.

ORSUCCI_2
Una presenza storica in zona, quasi 70 anni, che ha subito negli ultimi anni un totale restyling a livello di immagine e di tipologie di prodotti di pasticceria proposti, grazie soprattutto all’estro creativo e alla competenza del pastry chef Roberto Miranti, i cui prodotti sono disponibili anche nell’altra sua pasticceria Cupido in zona Parella.

Vi basterà osservare l’alveolatura delle brioches sfogliate o la stratificazione dei pasticcini mignon, per capire che Miranti ci sa fare e soprattutto che non si accontenta: una continua sperimentazione che porta alla nascita di prodotti e accostamenti sempre nuovi, giocando sui contrasti, sulle consistenze e, anche ovviamente, sull’espressività.

ORSUCCI_3
Cuori fragole e Champagne dalla texture spolverata, perfette glassature a specchio o rocher: se l’occhio vuole la sua parte, è poi addentando che ci si rende della bontà, non stucchevole o pesante, tanto che non ti fermeresti nel continuare ad assaggiarle.

Ma a colazione cosa si mangia?
Due tipologie di lievitati: croissant francesi al burro, anche bicolori al cioccolato e lampone, e la classica brioche all’italiana, che noi continuiamo a preferire, in versione treccia con crema pasticceria, ripiena di cioccolato, confettura e con glassa alle mandorle, una dei suoi best seller.

ORSUCCI_5
Il caffè è il genovese Covim,
intenso, aromatico e ben estratto, mentre il cioccolato, anche per cioccolatini e praline, è Sua Maestà il francese Valrhona.

Ci siamo passati a metà ottobre in periodo di castagne, marrons glacés e mignon con mela e zabaione ma era già pronto il suo panettone in vaso cottura particolarmente invitante.
Grazie a Roberto Miranti quest’anno il Natale arriva prima.
ORSUCCI_4

ph. credits: Pasticceria Orsucci Facebook