Biscotti settembrini ai fichi. Una passione condivisa dalla Francia agli USA

Biscotti settembrini ai fichi. Una passione condivisa dalla Francia agli USA

Abbiamo fatto dei biscotti ai fichi così per caso, attirati da un articolo de La Cucina Italiana (biscotti settembrini ai fichi) che ci hanno ricordato subito dei biscotti Lu, che in Italia erano commercializzati con il nome di strudel (ed esistevano anche all’arancia), anche se il nome originale è FigoLu® (tra l’altro recentemente agli onori della cronaca francese per un cambiamento di packaging da parte della LU e conseguente non giustificato aumento di prezzo)

BISCOTTI_FICHI_1
Ecco noi ne eravamo pazzi: in Italia sono stati in commercio per un tempo limitato e in modo discontinuo e poi varie ditte hanno cercato di replicarli – anche il rassicurante Mulino Bianco con il nome, appunto, di Settembrini con però poco successo – e oggi se ne trovano di tipologie simili (vd. Trevisan e altri).

BISCOTTI_FICHI_4
Dopo una veloce condivisione su Facebook dell’immagine, ci siamo resi conti che non eravamo i soli ad amare i FigoLu®/strudel; in molti si ricordavano degli strudel Lu (di cui anche loro si sentivano orfani) e altri hanno segnalato i Fig Newtons, molto simili ai FigoLu, della celeberrima Nabisco (per capirci, quella degli Oreo®), molto popolari negli USA.

BISCOTTI_FICHI_3Il post di oggi è quindi un servizio per la comunità.
Di appassionati di fichi.

E vi assicuriamo che sono molto molto simili agli originali: provare per credere.

ingredienti
per la frolla
farina 0 150 g
amido di mais
40 g
farina di nocciole (o mandorle)
30 g
lievito chimico
un cucchiaino scarso
zucchero
50 g
burro
60 g
uovo
1
latte
fresco 2/3 cucchiai

per il ripieno
fichi (verdi Fioroni o neri Brogioli) 300 g
zucchero semolato 30 g
estratto di vaniglia 1 cucchiaino
scorza grattugiata di ½ limone
(facoltativo) cannella ½ cucchiaino

preparazione
La sera prima, lavare i fichi e tritarli non troppo fini in un robot da cucina, aggiungere lo zucchero, la vaniglia, la scorza grattugiata e (l’eventuale) cannella e far cuocere per 10/15 minuti, mescolando ogni tanto per avere una consistenza finale abbastanza densa (a metà tra una marmellata e una cotognata).
Lasciarlo raffreddare in frigorifero tutta la notte.

[Se non aveste i fichi freschi, si può utilizzare una buona confettura di fichi fatta consumare un po’ sul fuoco per renderla più densa oppure dei fichi secchi ammollati in acqua bollente, tritati e fatti scaldare con con mezzo bicchiere di vino bianco o Marsala]

Impastare gli ingredienti secchi con il burro a t° ambiente (con le mani o nella planetaria con la foglia) formando delle briciole e poi aggiungere l’uovo e il latte.  Lasciare riposare in frigorifero il composto avvolto nella pellicola.

Stendere l’impasto con un matterello cercando di dargli una forma rettangolare; regolare i bordi con un coltello e dividete il rettangolo a metà formando due rettangoli lunghi.
Mettere il ripieno al centro di ogni rettangolo seguendone la lunghezza e poi chiudere l’impasto a portafoglio, portando prima un lato verso il centro e poi l’altro coprendo completamente il ripieno. Lasciare raffreddare in freezer poi ritagliare i cilindretti in tante parti uguali. Infornare a 180° per 15 minuti.

Si conservano qualche giorno in una latta o in un contenitore ermetico.

BISCOTTI_FICHI_2